LETTERA D’AMORE 5: SFOGO DI UN RAGAZZO STUPIDO

Ciao, come stai? Immagino bene. Stai molto meglio, da quando hai deciso di andartene. Da un lato, questo mi fa molto piacere, dall’altro però ammetto di essere un po’ offeso. Pensavo che fossi felice insieme a me. Certo, forse non nell’ultimo periodo, ma almeno all’inizio. Dopotutto abbiamo avuto anche noi momenti belli, episodi da raccontare. Chissà se ti ricordi ancora qualcosa, se ogni tanto ci pensi oppure, sei unicamente concentrata sulla tua nuova vita. Non ti biasimerei se così fosse. Mi ripetono tutti in continuazione, che dovrei farlo anch’io. Hanno ragione, non posso negarlo, sono ormai mesi che vivo nel passato. Non ti sembra ironico? Io che ho sempre dato importanza al futuro, inseguendo continuamente il Domani, senza mai godermi il presente, adesso non faccio altro che guardarmi indietro. La vita ha sempre avuto un modo tutto suo di stravolgere le nostre priorità, che stronza.          

Ad ogni modo, ti giuro che io ho tentato con tutte le mie forze. Ho provato a dimenticarti, ad andare avanti e iniziare una nuova vita. Però non ci riesco, o forse la verità è che non voglio, o ancora, molto probabilmente è un mix delle due cose. Non saprei dirtelo e francamente, credo che arrivati a questo punto, non abbia nemmeno molta importanza. Dopotutto, tutto quello che sto scrivendo, tu, non lo leggerai mai. Per me è solamente un modo per sfogarmi.

Credo che il motivo principale, per cui ancora non ti lascio andare, sia di natura più profonda. Smettere di pensarti, significa ammettere definitivamente che tu non farai più parte della mia vita. Non sono ancora pronto per questo. Sei stata il mio primo vero amore e questo non potrò mai dimenticarlo. Passeranno anni, eppure io ti penserò sempre, ci sarà sempre una parte di te, dentro di me. Questo sento che non cambierà mai.

Ecco. È successo di novo, sto di nuovo piangendo. Cavolo quanto mi sento stupido. Magari in questo momento ti starai divertendo chissà dove e invece io sono qui, davanti a questo computer, come un coglione a versare lacrime per una persona che forse, non mi rivolgerà mai più la parola. Che stupido che sono.

Credo che a questo punto non ci sia più niente da dire, almeno per il momento. Grazie, per aver letto il mio sfogo.            



Categorie:LETTERE D'AMORE

Tag:, ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: