17 MAGGIO: GIORNATA INETNAZIONALE CONTRO L’OMOFOBIA

Buongiorno miei cari lettori. Per la rubrica GIORNATE E RICORRENZE MONDIALI, quest’oggi abbiamo un tema molto importante, l’omofobia. Personalmente, trovo piuttosto imbarazzante che nel 2021, esista ancora questa parola. La presenza di questo vocabolo nei nostri dizionari, implica che vi sono ancora in giro persone omofobe. In un epoca di scoperte tecnologiche e scientifiche, in cui tutti quanti ci consideriamo più progressisti e moderni, una cosa come l’omofobia, non dovrebbe esistere.

La verità però è ben diversa. Che ci piaccia o no, noi tutti, stiamo vivendo un lunghissimo periodo di regressione mentale. Immaginarlo non è difficile. Basti pensare che nell’antica Roma, parole come omofobia, omosessuale o anche eterosessuale, non esistevano. Sono tutte parole derivanti dal latino, certo, di fatto tuttavia, nessuno in quel periodo le utilizzava. Non vi era alcuna differenza, per quanto riguarda l’orientamento sessuale di una persona. Col passare degli anni però, soprattutto nel periodo medioevale, l’omosessualità iniziò ad essere vista come un qualcosa di sbagliato, contro natura. Innumerevoli persone furono perseguitate ed uccise. Fino al 1990, veniva addirittura considerata come malattia mentale, da curare ed estirpare.

La Giornata internazionale contro l’omofobia, nasce nel 2004. Essa riguarda non solo le persone omosessuali, bensì tutta la comunità LGBT. Lo scopo, abbastanza scontato, è quello di sensibilizzare il pubblico. Riuscire a capire una buona volta, che non vi è alcuna differenza. Ritengo infatti sbagliato dire io accetto gli omosessuali. Non bisogna accettare proprio nulla, perché siamo tutte persone, esseri umani. Fin quando ci sforzeremo di suddividerci in delle categorie, non cambierà mai nulla. Non trovo per niente giusto, che una persona debba nascondere il suo modo di essere e la sua personalità, solamente per paura di essere giudicato, o peggio. È una cosa che personalmente non posso e non voglio accettare.

Purtroppo, sebbene sempre più persone inizino ad avere coraggio e non aver timore di esprimere se stessi, l’omofobia è ancora oggi un tema molto scottante in tutto il mondo. Ci sono ancora tantissimi pregiudizi, dovuti all’ignoranza e alla religione. Sono talmente radicati nella società, da sembrare quasi impossibili da demolire. Bisognerà ancora lottare molto. Nel mio piccolo, cerco sempre di fare la mia parte, soprattutto per queste tematiche. Proprio per questo, non educherò mai faglia insegnandole a suddividere le persone per categorie. Siamo tutti uguali e soprattutto, siamo tutti liberi di esprimere noi stessi, sempre nel massimo rispetto di chi ci circonda ovviamente. Quando conosco gente nuova, la preoccupazione è se siano brave persone oppure no. Da dove vengono e che quali gusti sessuali abbiano, non è un mio problema.

Spero proprio che quest’articolo vi sia piaciuto. Sebbene non sia omosessuale, combatto l’omofobia fin da quando ebbi l’età giusta per capire realmente cos’è. Certi comportamenti, non si possono tollerare. Finché non cambieremo il nostro stato mentale, abbattendo stupidi pregiudizi, nessuna giornata, legge o manifestazione mondiale, potrà mai cambiare le cose.

Un saluto a tutti quanti voi, da Intimo Inchiostro.



Categorie:GIORNATE E RICORRENZE MONDIALI

Tag:, , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: