17 APRILE: GIORNATA MONDIALE DELLA LOTTA CONTADINA

Salve a tutti, miei cari lettori. L’argomento di oggi, come quasi tutti gli altri scritti fin’ora, è della massima importanza. Oggi 17 aprile, tutto il mondo si unisce compatto, per sostenere la lotta contadina.

Questa ricorrenza non ha origine da congressi mondiali, o organizzazioni. Nasce in seguito ad un tragico evento, avvenuto in Brasile il 17 aprile del 1996. In questo giorno, ben diciannove lavoratori rurali, appartenenti al movimento Sem Terra, vennero uccisi dalle forze dell’ordine brasiliane. Altri sessantanove lavoratori, furono feriti gravemente. Questo tragico evento passò alla storia come il massacro di Eldorado dos Carajás. Tutto si scatenò quando i contadini bloccarono, uniti, le strade della città. Lo scopo era costringere il governo a rispettare gli accordi presi. Il governo brasiliano aveva promesso loro, nuovi mezzi di trasporto e alimenti, per rendere loro, più accessibile l’ingresso nella capitale. Lì, vi era l’INCRA (Istituto Nazionale di Riforma Agraria). Da allora, ogni anno tutto il mondo ricorda questo tragico evento e sostiene la lotta svolta da milioni di contadini e altri lavoratori di settori simili. Tutto questo, per far valere i propri diritti.

Lo sfruttamento dei piccoli produttori, la land grabbing, la privatizzazione delle terre ed il consumo sconsiderato delle risorse del suolo, sono solo la punta dell’iceberg. Vi sono ancora tantissime tematiche ed ingiustizie, che non possono e non devono più essere ignorate. Bisogna aprire gli occhi ed iniziare a prendere coscienza del mondo in cui viviamo. Questi possono sembrare temi scontati, o comunque problematiche vecchie ed ormai fuori moda. Tuttavia è proprio questo menefreghismo, messo in atto dall’opinione pubblica, a dar credito e fomentare queste ingiustizie. Quelle diciannove persone, non sono state né le prime, né tantomeno saranno le ultime vittime di questo mondo, che preferisce ormai fingere che tutto questo non esista, piuttosto che fare qualcosa di concreto. Spero con tutto me stesso, che un giorno le cose possano cambiare.

 Se l’articolo di oggi vi ha interessato, vi invito a lasciare un piccolo like. Nel frattempo, un calorosissimo saluto, da Intimo Inchiostro.  



Categorie:GIORNATE E RICORRENZE MONDIALI

Tag:, , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: